Struttura di una casa ellenistica

­

 

La casa in età ellenistica

La vita quotidiana degli antichi Greci si svolge soprattutto all’aperto, sin dalle prime luci dell’alba.

All’interno delle case, invece, la vita domestica è dedicata alla cura della casa, all’educazione dei figli e al lavoro tessile.

Quindi nella famiglia l’uomo si occupa dei lavori all’esterno sia riguardanti il proprio mestiere, sia la politica; la donna ha il compito di mantenere un “buon governo” della casa.

All’interno della casa stessa solitamente non abita una famiglia esageratamente numerosa, per evitare di dover spartire il patrimonio fra troppi eredi, ma i figli sono necessari per la continuità della famiglia.

Spesso i bambini anche durante i primi anni di vita vivono al piano inferiore dell’abitazione (spazio dedicato agli uomini) mentre le donne al piano superiore; è così che ci descrive una casa di Atene il retore Lisia nella sua orazione “Per l’uccisione di Eratostene”.

Probabilmente i neonati si trovavano al piano inferiore per motivi di sicurezza e sullo stesso piano vi era anche una sorta di atrio che separava l’accesso agli spazi comuni della casa da quello alle stanze da letto.

Da queste fonti si può immaginare la struttura interna organizzata su un atrio centrale da cui si aprono le varie stanze. Questo tipo di edificio si trova soprattutto nelle città fondate in epoca ellenistica.

La casa aristocratica si presenta simile alle case più povere, ma si differenzia per la presenza di due corti: una utilizzata per accogliere gli ospiti e la seconda più appartata, è l’area dedicata alle donne.

Nelle ”oikiai” vivono anche gli schiavi che ricoprono diversi lavori, che posso essere di tipo agricolo o domestico: soprattutto le schiave donne erano impiegate nelle faccende domestiche. Gli schiavi vivevano in condizioni marginali e non godevano di diritti; erano cioè assoluta proprietà del padrone.

Scena di vita quotidiana in una città ellenistica

 

Bibliografia:

R. Flaceriere, La vita quotidiana ad Atene nel secolo di Pericle, Milano 1997

Lisia, Per l’uccisione di Eratostene, 3

Senofonte, Economico (in particolare i capp. 7-10 per il ruolo della donna, capp. 12-14 per il trattamento degli schiavi), disponibile on-line anche in antica traduzione inglese (Ruskin): https://ia802604.us.archive.org/7/items/cu31924026613459/cu31924026613459.pdf

Pseudo-Aristotele, Economia

 

Categorie: appunti

2 commenti

vincenzo · 08/03/2018 alle 9:57 AM

Sulla casa ellenistica si può leggere on-line anche questo lavoro del dott. Gorica, dell’Università di Bologna:
http://amsdottorato.unibo.it/6710/1/La_casa_ellenistica_in_Epiro_e_Illiria_meridionale__SidiGorica.pdf
è un testo d’ambito molto specifico naturalmente (trattasi di tesi di dottorato), ma può servire d’esempio per avere un’idea di come funziona il lavoro degli archeologi…

Laura Marchesi · 23/03/2018 alle 3:39 PM

Ah quanti argomenti ci sarebbero da approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *